3D tanning, la tecnica da imparare per l’estate 2016

3d-tanning

Quest’estate il contouring e lo strobing saranno superati, la tecnica da padroneggiare è il 3D tanning. Parliamo dell’ultima tendenza lanciata da Joyce Bonelli, la make-up artist delle sorelle Kardashian che ha spiegato la nuova tecnica di trucco al Daily Mail che l’ha intervistata.

Per realizzare il 3D tanning, che rende sfaccettato e multidimensionale l’effetto abbronzatura, servono 3 prodotti. La make-up artist li ha messi a punto insieme a Marissa Carter, la fondatrice del marchio Cocoa Brown specializzato in terre abbronzanti.

Il primo prodotto è una mousse abbronzante che si chiama Cocoa Brown One Hour Tan e si può usare sul viso e sul corpo. Una volta che il colore si è sviluppato e fissato, quando il prodotto è completamente asciutto, bisogna usare un pennello da fondotinta per applicare un bronzer in gel sui punti più prominenti del viso, cioè dove il sole tende a colorarci di più: fronte, parte alta delle guance, punta del naso.

Si rifinisce il risultato aggiungendo un tocco di illuminante sui punti chiave e il gioco 3D è fatto. Lo stesso effetto si può ottenere anche su gambe e braccia insistendo con il colore sui lati e sugli incavi. Questo darà anche un effetto snellente al corpo.

Articoli del blog che ti potrebbero interessare:

Il TG delle Vanità

Lascia un commento

I più letti del mese

?>